Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore.

Se vuoi saperne di più o avere istruzioni dettagliate su come disabilitare l'uso dei cookies puoi leggere l' informativa estesa

Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o cliccando su Accetto, presti il consenso all’uso di tutti i cookies.

Due giorni ad Adria

Ed ecco le foto della due giorni ad Adria.

Momenti di allegria e impegno, che hanno piacevolmente e intensamente coinvolto i ragazzi.

 

Si è concluso il corso dal titolo 

“ZOOM – COMUNICARE IL DONO”

Che ha visto la partecipazione attiva dei giovani donatori della FIDAS Regione Veneto.

Un corso di formazione per i giovani delle Federate aderenti a FIDAS Veneto, evento organizzato dal Coordinamento Giovani FIDAS Veneto, in collaborazione con il Consiglio Esecutivo Regionale. Il corso si è articolato in due momenti:

una giornata preparatoria a maggio e un week end residenziale ad Adria a ottobre.

In entrambe le occasioni ci si è focalizzati sulla comunicazione e sul pubblic speaking, quali aspetti fondamentali nel grande universo della donazione e del volontariato. Comunicazione come capacità fondante di trasmettere l’ideale del dono e dell’aiuto all’altro.

Il corso in questione è parte integrante del più ampio “Progetto Scuole”, nell’ambito del quale si sta cercando di dare nuovo vigore e visibilità alle attività di promozione e informazione nelle scuole del territorio in riferimento al dono del sangue. 

Dare spazio ai giovani con l’obiettivo di valorizzare l’impegno civile dei giovani e la ricchezza della cultura giovanile e  diffondere i valori del volontariato, della cittadinanza attiva e della solidarietà attraverso il coinvolgimento diretto ed attivo degli studenti. Attraverso l’utilizzo di forme di comunicazione si vuole sollecitare i ragazzi ad essere parte di un cambiamento che deve vedere il coinvolgimento di ogni singolo cittadino.   

E’ stata sicuramente un’occasione molto valida per mettersi in gioco sul tema della comunicazione nell’ambito della promozione del dono del sangue, oltre che opportunità di crescita personale e aggregazione tra giovani che condividono la stessa passione per la solidarietà e il volontariato.

In questi giorni FIDAS ha preso vita attraverso gli sguardi e le parole di giovani che nella semplicità dello stare insieme, hanno espresso con forza la voglia e il desiderio di mettersi in gioco nella gratuità di una vita spesa anche per l’altro. Momenti importanti in cui condividere idee e pensieri che sono sfociati alla fine della due giorni ad Adria, in un video dove i giovani presenti si sono raccontati nel loro essere parte attiva della donazione del sangue

Iniziativa che sicuramente ha consentito a questi giovani di sviluppare la propria creatività e di esprimere le proprie idee sulle necessità esistenti e le problematiche nell’ambito della donazione; occasione che consente ai ragazzi di essere coinvolti attivamente e direttamente nella comunità locale e nei bisogni inespressi della gente; opportunità di un coinvolgimento concreto per mettersi alla prova assumendo delle responsabilità e confrontandosi con la realtà circostante.  

Concludiamo il racconto di questa significativa esperienza con le parole di due presenze significative all’interno di FIDAS Veneto.

ROBERTA PAESANTE, presidente FIDAS Polesana:

“La fidas polesana è lieta di ospitare ad Adria i donatori veneti, a distanza di un anno dal meeting nazionale dei giovani Fidas. Si tratta di un momento importante per i giovani per formarsi, ma anche per condividere interessi e problematiche relative al mondo della donazione e del volontariato di oggi.

Oltre al tema centrale di sicuro coinvolgimento per gli scopi associativi, il corso costituisce un’occasione per creare e coltivare relazioni umane fattore determinante per un volontariato che non voglia limitarsi ad un’apatica attività, ma voglia diffondere vitalità per evolversi continuamente.

Dunque, un progetto strutturato per formare i giovani e sviluppare le loro capacità di promuovere la donazione fra i coetanei.” 

ENRICO MAZZA, Coordinatore Giovani FIDAS Regione Veneto:

“Due giornate dedicate a preparare volontari consapevoli e competenti, una grande sfida per le associazioni di volontariato di oggi. Si tratta di un progetto fortemente voluto da Fidas Veneto, un momento strategico di incontro e scambio tra i giovani, per i giovani.” 

Joomla templates by a4joomla